• Gelateria Lully - Via dei Mille, 100 - La Spezia
  • Falagnameria Iannacone - Via greti di Durasca - Follo (Sp)
  • Bar Caffetteria Butterfly – V.le Italia, 440 – La Spezia
  • Laboratorio Orafo F.lli Mozzachiodi - Viale G. Garibaldi, 25 - La Spezia
  • Gelateria Nina – V.le Italia, 617 – La Spezia
  • Pasticceria Perla di Ameglio Fulvio, p.zza Staglieno 33 Levanto.
  • Pannucio Tende
  • Pasticceria Gemmi - Via Mazzini - Sarzana (SP)
  • Idea Donna - Piazza Cesare Battisti, 36 - La Spezia
  • Enoteca di Via dei Mille .- La Spezia
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Gelateria Riccardo - Via Manzoni, 26 -La Spezia
  • Monika Cocozza – V.le Italia, 689 – La Spezia

Lavori usuranti: istruzioni e termini per la denuncia annuale

12 Marzo 2019
Il datore di lavoro, entro il 31 Marzo di ogni anno in riferimento all'anno precedente, deve comunicare lo svolgimento di eventuali "lavori usuranti" ovvero lo svolgimento di... 
- lavori in galleria, cava o miniera (tutte le mansioni svolte in sotterraneo dagli addetti con carattere di prevalenza e continuità);
- lavori in cassoni ad aria compressa;
- lavori svolti dai palombari;
- lavori ad alte temperature;
- lavorazione del vetro cavo;
- lavori espletati in spazi ristretti (con carattere di prevalenza e continuità, in particolare le attività di costruzione, riparazione e manutenzione navale e le mansioni svolte continuativamente all'interno di spazi ristretti, come intercapedini, pozzetti, doppi fondi, di bordo o di grandi blocchi strutture);
- lavori di asportazione dell'amianto;
- lavori notturni (ovvero chi svolge almeno parte del suo orario di lavoro o almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero in un periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino, per un minimo di ottanta giorni lavorativi all'anno);
- lavorazioni svolte da addetti alla cosiddetta “linea catena”: prodotti dolciari, additivi per bevande ed altri alimenti; lavorazione e trasformazione delle resine sintetiche e dei materiali polimerici termoplastici e termoindurenti; produzione di articoli finiti, ecc.; macchine per cucire e macchine rimagliatrici per uso industriale e domestico; costruzione di autoveicoli e di rimorchi; apparecchi termici: di produzione di vapore, di riscaldamento, di refrigerazione, di condizionamento; elettrodomestici; altri strumenti e apparecchi;
- confezione con tessuti di articoli per abbigliamento ed accessori, ecc.; confezione di calzature in qualsiasi materiale, anche limitatamente a singole fasi del ciclo produttivo;
- conducenti di veicoli, di capienza complessiva non inferiore a 9 posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

La mancata comunicazione annuale prevede la sanzione amministrativa da 500,00 a 1.500,00 euro. 
 

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche