• Calzolaio Carlo Panegos – Via Malaspina, 35 – La Spezia
  • Monika Cocozza – V.le Italia, 689 – La Spezia
  • Enoteca di Via dei Mille .- La Spezia
  • Gelateria Concordia – V.le Italia, 699 – La Spezia
  • Pasticceria Gemmi - Via Mazzini - Sarzana (SP)
  • Pasticceria Rossi - Via Vittorio Veneto, 223 - La Spezia
  • Fratelli Baldini - Via del Prione, 250 - La Spezia
  • Pasticceria F.lli Montebello - Via Canaletto ,19 - Castelnuovo Magra (Sp)
  • Gelateria Riccardo - Via Manzoni, 26 -La Spezia
  • Le Firme In - P.zza Concordia, 57 – La Spezia
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Pasticceria Giubea - Via Cigala, 28 - Sarzana
  • Gelateria Nina – V.le Italia, 617 – La Spezia

Sintesi del Dpcm del 13 ottobre 2020

13 Ottobre 2020

Firmato il nuovo DPCM anti-Covid in vigore per 30 giorni, fino al 13 novembre su tutto il territorio nazionale:

- Divieto di feste private al chiuso o all’aperto e “forte raccomandazione” a evitare di ricevere in casa più di sei familiari  o amici con cui non si conviva.

- Ristoranti e bar devono chiudere alle 24.00 ma dalle 21.00 è vietato consumare in piedi, quindi potranno continuare a servire clienti solo i locali che abbiano tavoli, al chiuso o all’aperto. Restano chiuse le sale da ballo e discoteche , al chiuso o all’aperto. Sì alle fiere e ai congressi.

- Divieto delle gite scolastiche.

- Stop al calcetto e altri sport di contatto svolti a livello amatoriale.

- Obbligo di mascherine  in luoghi chiusi o all’aperto.

- Cinema  e concerti : limite di 200 partecipanti al chiuso e 1000 all’aperto, con il vincolo di un metro tra un posto e l’altro e assegnazione dei posti a sedere.

- Stadi: per le competizioni sportive sì al pubblico con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza del totale e non oltre il numero massimo di 1000 spettatori all’aperto e 200 al chiuso.

- Sport: sono vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale. Gli sport di contatto sono consentiti “da parte delle società professionistiche e – a livello sia agonistico che di base – dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato italiano paralimpico (Cip), nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi.

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche