• Idea Donna - Piazza Cesare Battisti, 36 - La Spezia
  • Pasticceria Giubea - Via Cigala, 28 - Sarzana
  • Enoteca di Via dei Mille .- La Spezia
  • Birrificio del Golfo (Birra - La Spezia) con Carlo Denei
  • Gelateria Riccardo - Via Manzoni, 26 -La Spezia
  • Michelangelo Mancuso - Via Del Prione, 297 - La Spezia
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Pasticceria Gemmi - Via Mazzini - Sarzana (SP)
  • Fratelli Baldini - Via del Prione, 250 - La Spezia
  • Laboratorio Orafo F.lli Mozzachiodi - Viale G. Garibaldi, 25 - La Spezia
  • Gelateria Concordia – V.le Italia, 699 – La Spezia
  • incontro
  • Gelateria Lully - Via dei Mille, 100 - La Spezia

Bonus ristorazione: contributo a fondo perduto finalizzato all’acquisto di prodotti di filiere agricole e alimentari

09 Settembre 2020

Confartigianato La Spezia comunica alle imprese che effettuano ristorazione che il decreto "agosto" ha previsto un contributo a fondo perduto (art. 58) a favore delle imprese finalizzato all’acquisto di prodotti di filiere agricole e alimentari (anche DOP e ICP, inclusi quelli vitivinicoli), valorizzando la materia prima del territorio.

Le imprese che possono richiedere il contributo devono essere in attività alla data del 15 agosto 2020 e contraddistinte dai seguenti codici Ateco: 56.10.11 (ristorazione con somministrazione); 56.29.10 (mense); 56.29.20 (catering continuativo su base contrattuale) .

Se l'attività era in essere anteriormente al 1° gennaio 2019, devono attestare un calo di fatturato e dei corrispettivi medi nel periodo marzo-giugno 2020 rispetto al medesimo periodo del 2019. Se hanno avviato l’attività dal 1° gennaio 2019, non devono necessariamente aver riportato un calo di fatturato.

Il contributo previsto dal decreto è finalizzato all’acquisto di prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e ICP, valorizzando i prodotti del territorio.

Per accedere al contributo a fondo perduto, i soggetti interessati dovranno presentare un'istanza secondo le modalità fissate con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali (di concerto con il Ministero dell’Economia e finanze), che sarà emanato entro il 14 settembre 2020.

Ecco cosa si dovrà presentare: i documenti fiscali certificanti gli acquisti effettuati, anche non quietanziati; autocertificazione attestante la sussistenza dei requisiti (codice Ateco, decorrenza attività, calo del fatturato se richiesto) e l’insussistenza delle condizioni ostative di cui all’articolo 67 del decreto legislativo n. 159 del 6/9/2011 (codice leggi antimafia). I pagamenti dovranno essere effettuati con modalità tracciabile.

Il contributo sarà erogato con un anticipo del 90% al momento dell’accettazione della domanda; il saldo del contributo è corrisposto a seguito della presentazione della quietanza di pagamento.

 


 

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche