• Enoteca di Via dei Mille .- La Spezia
  • Michelangelo Mancuso - Via Del Prione, 297 - La Spezia
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Ristorante Il Timone - Via degli ulivi ,29 - Portovenere (Sp)
  • Cartolibreria di via dei Mille - La Spezia
  • Birrificio del Golfo (Birra - La Spezia) con Carlo Denei
  • Le Firme In - P.zza Concordia, 57 – La Spezia
  • Falagnameria Iannacone - Via greti di Durasca - Follo (Sp)
  • Gelateria Nina – V.le Italia, 617 – La Spezia
  • Calzolaio Carlo Panegos – Via Malaspina, 35 – La Spezia
  • Pasticceria F.lli Montebello - Via Canaletto ,19 - Castelnuovo Magra (Sp)

"Sicurezza sul lavoro, 25 anni dal Decreto 626. Quali sono gli scenari futuri nell'era dell'impresa 4.0?"

22 Ottobre 2019

Dopo 25 anni dall’entrata in vigore del Decreto 626, oggi siamo davanti ad un bivio: arretrare o migliorare investendo nelle nuove tecnologie ed innovando l’approccio alla sicurezza, passando dall’impresa 4.0 alla Safety 4.0.

In occasione della Settimana Europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, venerdì 25 ottobre 2019 ore 10.30 presso l'Auditorium "N. Nucera" dell'Istituto d'istruzione secondaria superiore Einaudi Chiodo si terrà la conferenza "Sicurezza sul lavoro, 25 anni dal Decreto 626. Quali sono gli scenari futuri nell'era dell'impresa 4.0?".

Interverranno Paolo Manfredini, Dirigente Scolastico Einaudi Chiodo, Maria Stefania Ariodante, Vice Prefetto della Spezia, Paolo Figoli, Presidente Confartigianato della Spezia, Enrico Taponecco, Esperto Sicurezza e prevenzione infortuni. L'incontro è aperto al pubblico.

L’ambiente di lavoro sta cambiando radicalmente, e spesso anche velocemente: garantire un adeguato livello di salute e sicurezza sui rischi attraverso la sensibilizzazione di tutti gli attori della prevenzione, imprese, lavoratori ed istituzioni, è oggi la strada che dobbiamo percorrere, preparati e consapevoli, che l’obiettivo da raggiungere non è facile. Troppo spesso l’applicazione della normativa in materia di prevenzione infortuni è ancora vista come un costo aggiuntivo ed un ostacolo alla competizione tra le imprese. Tutti siamo coinvolti in questo cambiamento: imprese, datori di lavoro, lavoratori, scuole e docenti, potenziando gli strumenti di informazione, in ogni settore di attività, attraverso una visione multidisciplinare che veda le diverse problematiche finalmente attraverso la persona, attraverso il lavoratore e le sue esigenze di vita e di lavoro.

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche