• Pasticceria Perla di Ameglio Fulvio, p.zza Staglieno 33 Levanto.
  • Falagnameria Iannacone - Via greti di Durasca - Follo (Sp)
  • Carrozzeria Esteticar - Via del Canaletto, 239 - La Spezia
  • Gelateria Concordia – V.le Italia, 699 – La Spezia
  • Calzolaio Carlo Panegos – Via Malaspina, 35 – La Spezia
  • Idea Donna - Piazza Cesare Battisti, 36 - La Spezia
  • Pasticceria Rossi - Via Vittorio Veneto, 223 - La Spezia
  • Pasticceria Giubea - Via Cigala, 28 - Sarzana
  • Pannucio Tende
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Laboratorio Orafo F.lli Mozzachiodi - Viale G. Garibaldi, 25 - La Spezia

INAIL, pubblicata la relazione annuale 2018

04 Luglio 2019
Nel 2018 l’INAIL ha registrato poco più di 645mila denunce di infortunio. La lieve diminuzione rispetto al 2017 (-0,3%) sarebbe più accentuata se non si considerassero, per omogeneità, le “comunicazioni obbligatorie”. Dall’ottobre 2017, infatti, tutti i datori di lavoro e i loro intermediari, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, devono comunicare all’Istituto tutti gli infortuni che comportano un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.
Gli infortuni riconosciuti sul lavoro sono poco più di 409mila (-4,3% rispetto al 2017), di cui circa il 19% occorsi “fuori dell’azienda”, cioè “con mezzo di trasporto” od “in itinere”. Delle 1.218 denunce di infortunio mortale, in crescita del 6,1% rispetto al 2017, i casi accertati “sul lavoro” sono invece 704, il 4,5% in più rispetto all’anno precedente, di cui 421, pari a circa il 60% del totale, avvenuti “fuori dell’azienda” (35 casi sono ancora in istruttoria).

Le malattie professionali denunciate nel 2018 sono state circa 59.500, il 2,6% in più rispetto all’anno precedente. Ne è stata riconosciuta la causa professionale al 37%, mentre il 3% è ancora “in istruttoria”. I lavoratori con malattia asbesto-correlata sono stati poco meno di 1.400, mentre quelli deceduti nel 2018 con riconoscimento di malattia professionale sono stati 1.177 (-16,4% rispetto al 2017), di cui 257 per silicosi/asbestosi (il 74% con età al decesso maggiore di 79 anni).
Le rilevazioni più recenti mostrano un lieve aumento delle denunce anche nei primi cinque mesi del 2019, essendo state 27.385, 372 in più rispetto allo stesso periodo del 2018 (+1,4%).

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche