• L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Gelateria Nina – V.le Italia, 617 – La Spezia
  • Pasticceria Gemmi - Via Mazzini - Sarzana (SP)
  • Idea Donna - Piazza Cesare Battisti, 36 - La Spezia
  • Piper 2.0 Chic Cafè – P.zza Concordia, 5 - La Spezia
  • Birrificio del Golfo (Birra - La Spezia) con Carlo Denei
  • Gelateria Riccardo - Via Manzoni, 26 -La Spezia
  • Pasticceria Giubea - Via Cigala, 28 - Sarzana
  • Fratelli Baldini - Via del Prione, 250 - La Spezia
  • Michelangelo Mancuso - Via Del Prione, 297 - La Spezia
  • Pasticceria Perla di Ameglio Fulvio, p.zza Staglieno 33 Levanto.
  • Pane e tulipani - Via Del Prione, 274 - La Spezia
  • Pasticceria Armani - P.zza Concordia, 8 – La Spezia

Summit in Regione a Genova per i danni alle imprese balneari. Carozza (Confartigianato) “Impossibile fare investimenti con la spada di Damocle della direttiva Bolkestein”

07 Novembre 2018

Si è tenuto presso la sede della Regione Liguria un partecipato incontro con le associazioni dei balneari per fare il punto sugli ingenti danni della mareggiata della settimana scorsa.

Al summit erano presenti l'assessore al demanio Marco Scajola, l'assessore allo sviluppo economico Andrea Benveduti ed i tecnici Pier Paolo Tomiolo dirigente del Dipartimento Pianificazione Territoriale, Urbanistica, Corinna Artom, dirigente del Servizio Tutela del Paesaggio e demanio marittimo, Maurizio Paganini della Capitaneria di Porto.

Confartigianato La Spezia ha partecipato all'incontro per rappresentare le istanze delle imprese balneari che hanno subito danni a Fiumaretta, Marinella, Lerici, Porto Venere ed in Riviera.

"Per i balneatori - ha spiegato Nicola Carozza, responsabile categorie di Confartigianato - è impossibile fare investimenti di ricostruzione o ristrutturazioni con un orizzonte temporale così breve, vista la scadenza delle attuali concessioni al 2020. Per questo motivo riteniamo serva un provvedimento che permetta il superamento della Bolkestein. Quale banca può dare credito e finanziare un imprenditore balneare la cui concessione scade tra due anni? Abbiamo chiesto inoltre alla Regione un approfondimento sulla pulizia degli arenili, ci sono tronchi, legna, rifiuti vari portati dal mare, dai fiumi e dal vento, autorizzare l'abbruciamento del legno permetterebbe tempi minori e costi più contenuti nella pulizia. Infine c'è un problema di prospettiva per il turismo balneare della nostra regione: la difesa dei litorali. Bisogna avviare un piano straordinario che preveda ripascimenti, pennelli, moli, dighe perchè la tropicalizzazione del clima ripropone sempre con maggiore frequenza mareggiate ed eventi alluvionali”.

Entrambi gli Assessori hanno ascoltato con interesse le richieste ritenendole legittime. L'Assessore Marco Scajola ha detto di aspettarsi dal Governo risposte concrete sotto forma di fondi per il territorio mentre la Regione Liguria si impegnerà a snellire al massimo le pratiche urbanistiche accelerando la possibilità di ricostruzione. L'Assessore Andrea Benveduti attiverà un numero verde con l'obiettivo di razionalizzare contatti e segnalazione dei danni, verrà costituito un tavolo congiunto con gli altri assessorati per coordinarsi meglio.

Già in settimana il Consiglio dei Ministri dovrebbe far pervenire lo stato di calamità e successivamente la Protezione Civile emanerà l'ordinanza, la Regione sta lavorando per far sì che siano introdotte deroghe su autorizzazioni paesaggistiche, aspetti demaniali e urbanistici.

Resta comunque importantissimo per le imprese danneggiate documentare fotograficamente i danni, compilare il Modello AE per la segnalazione dei danni causati alle attività produttive da eventi calamitosi da trasmettere alla Camera di Commercio entro 30 giorni dall'evento.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'Area Categorie Confartigianato, tel. 0187.286652-55.
 

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche