• Pasticceria Gemmi - Via Mazzini - Sarzana (SP)
  • Le Firme In - P.zza Concordia, 57 – La Spezia
  • Pasticceria Rossi - Via Vittorio Veneto, 223 - La Spezia
  • Gelateria Riccardo - Via Manzoni, 26 -La Spezia
  • Pane e tulipani - Via Del Prione, 274 - La Spezia
  • Laboratorio Orafo F.lli Mozzachiodi - Viale G. Garibaldi, 25 - La Spezia
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Enoteca di Via dei Mille .- La Spezia
  • La Pucceria - Via dei Mille, 103 - La Spezia
  • Idea Donna - Piazza Cesare Battisti, 36 - La Spezia
  • Piper 2.0 Chic Cafè – P.zza Concordia, 5 - La Spezia
  • Pasticceria Armani - P.zza Concordia, 8 – La Spezia
  • Gelateria Concordia – V.le Italia, 699 – La Spezia

Grazie ad una convenzione Comune/Acam Ambiente le imprese di Confartigianato potranno conferire i rifiuti ingombranti

09 Febbraio 2018

Rinnovata e ampliata nei contenuti la Convenzione tra Comune della Spezia/Acam Ambiente per il conferimento di rifiuti ingombranti (CER 20 03 07) e rifiuti da legno (CER 20 01 38/Cer 15 01 03) presso il centro di raccolta in Loc. Stagnoni del Comune della Spezia.

Le imprese spezzine di edilizia, impiantistica e traslochi avevano infatti un annoso problema con il conferimento dei rifiuti nel centro raccolta di Stagnoni che costringeva le aziende a trasferte fuori comune con problemi di tempi e costi che si ripercuotevano sui clienti.

La firma del rinnovo è avvenuta nei giorni scorsi tra l'Assessore all'Ambiente del Comune della Spezia Kristopher Casati, Giulio Maggi, Responsabile tecnico area impianti Acam Ambiente alla presenza di Federico Colombo, Funzionario responsabile Ambiente Igiene urbana, Paolo Attilio Garbini, Presidente dei Costruttori Edili di Confartigianato, Davide D'Imporzano, Rete di imprese “La Spezia Traslochi e Servizi”, Antonio Mazzei, Membro del direttivo impiantisti elettrici Confartigianato e Nicola Carozza, Responsabile Categorie Confartigianato.

"Confartigianato segue da anni con grande attenzione in tema del conferimento dei rifiuti per le imprese – commenta Paolo Attilio Garbini, Vice Presidente di Confartigianato – grazie al dialogo fattivo con l'Assessore ambiente, gli uffici tecnci del Comune della Spezia e di Acam Ambiente siamo riusciti a sottoscrivere una buona convenzione che agevola i clienti, le imprese e favorisce il corretto conferimento dei rifiuti, una risposta importante ad un problema sentitito da tante piccole imprese con sede alla Spezia".

La problematica sul conferimento dei rifiuti è aggravata dal crescente fenomeno dell'abusivismo da parte di "presunti" privati e nomadi che senza rispettare la stringente normativa alla quale sono sottoposte le imprese si sono di fatto creati un "lavoro" dal conferimento irregolare rifiuti.

Il rinnovo e l'ampliamento della convenzione con il Comune della Spezia va anche in questa direzione, favorendo il conferimento delle imprese che hanno sottoscritto l'adesione alla procedura e aumentando i controlli sulle auto “private” che accedono agli Stagnoni per conferire rifiuti ingombranti.

Con la convenzione firmata in comune nei giorni scorsi Acam Ambiente S.p.A. si impegna a prestare il servizio di accettazione dei rifiuti ingombranti CER 200307 e rifiuti da legno CER 200138/CER 150103. Le aziende firmatarie si impegnano a conferire, con propri automezzi, autorizzati alla raccolta ed al trasporto di tali matrici, frazioni di rifiuti rientranti nelle tipologie indicate ed a fornire, per ogni movimento, il formulario identificativo del rifiuto. Ma c'è di più Acam Ambiente S.p.A. eseguirà controlli incrociati verificando le targhe degli automezzi autorizzati per combattere l’abusivismo.

Le aziende potranno conferire tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato, dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalla ore 14,00 alle ore 16,00. Il conferimento di rifiuti ingombranti (CER 200307) per le aziende è gratuito fino a 8 ton/anno, il conferimento di rifiuti da legno (CER 200138/CER 150103) è gratuito fino a 5 ton/anno; superate tali soglie le imprese pagheranno un onere in convenzione a tonnellata. I pagamenti dovranno essere effettuati entro sessanta giorni dalla data della fattura, con le modalità descritte nella fattura stessa. La convenzione avrà durata fino al 31.12.2018 e sarà rinnovabile.

Per informazioni le imprese possono contattare Confartigianato, tel. 0187.286652-51-11.
 

 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche