• Laboratorio Orafo F.lli Mozzachiodi - Viale G. Garibaldi, 25 - La Spezia
  • Pasticceria F.lli Montebello - Via Canaletto ,19 - Castelnuovo Magra (Sp)
  • Pasticceria Rossi - Via Vittorio Veneto, 223 - La Spezia
  • Michelangelo Mancuso - Via Del Prione, 297 - La Spezia
  • Pasticceria Armani - P.zza Concordia, 8 – La Spezia
  • Ristorante Il Timone - Via degli ulivi ,29 - Portovenere (Sp)
  • Carrozzeria Esteticar - Via del Canaletto, 239 - La Spezia
  • Pasticceria Gemmi - Via Mazzini - Sarzana (SP)
  • L’Artigiano del Cioccolato - Via Nino Bixio, 46 - La Spezia
  • Cartolibreria di via dei Mille - La Spezia
  • Birrificio del Golfo (Birra - La Spezia) con Carlo Denei

Approvata la nuova Legge di Stabilità

16 Ottobre 2015
Approvato dal Consiglio dei Ministri il DdL sulla Legge di Stabilità 2016: si tratta di una manovra finanziaria di 26,5 miliardi di euro, che potrà aumentare fino a 29,5 miliardi in base all’accoglimento o meno della richiesta, avanzata all’Ue, di utilizzare uno 0,2% di spazio di patto in più per la “clausola migranti”.
L’Esecutivo ha spiegato che saranno disattivate per il 2016 le clausole di salvaguardia previste dalle precedenti disposizioni legislative, per un valore di 16,8 miliardi: non dovrebbero quindi esserci aumenti né dell’IVA, né delle accise.
 
Ecco in sintesi le principali novità:
- introdotti i “super-ammortamenti” ovvero la norma che vuole incentivare gli investimenti in beni strumentali nuovi (effettuati partire dal 15 Ottobre 2015 e fino al 31 Dicembre 2016) attraverso il riconoscimento di una maggiorazione della deduzione ai fini della determinazione di IRES e IRPEF: la maggiorazione del costo fiscalmente riconosciuto è del 40%, portando al 140% il valore della deduzione.
- L’imposta sulla prima casa verrà abolita per tutti per una riduzione fiscale complessiva pari a circa 3,7 miliardi: la TASI sarà abrogata anche per l’inquilino che detiene un immobile adibito ad abitazione principale.
- IMU: saranno esentati tutti i terreni agricoli (montani, semi-montani o pianeggianti) utilizzati da coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali e società, per un alleggerimento fiscale, per chi usa la terra come fattore produttivo, intorno ai 405 milioni.
- Gli “imbullonati” non saranno più conteggiati per il calcolo delle imposte immobiliari, per un alleggerimento fiscale pari a 530 milioni.
- Azzeramento dell'IRAP dal 2016 per il settore agricolo e delle pesca, che sarà poi oggetto di ulteriori semplificazioni burocratiche.
- Dal 2017, taglio dell’IRES al 24%.
- Aumento dei pagamenti in contanti a 3.000 euro di limite massimo.
- Canone RAI a 100 euro, in luogo degli attuali 113 euro, che si pagherà nella bolletta elettrica.
- Misure di sostegno nell’ambito del pensionamento (no tax area per i pensionati, opzione donna per chi vuole lasciare il lavoro con 35 anni di contributi e 57-58 anni d’età, part time).
- Riduzione dell'IRAP ed anticipo del rimborso IVa per i crediti non riscossi, per le piccole imprese.
- Ulteriori sgravi per chi assume.
- Prorogate, anche per il 2016, le detrazioni IRPEF/IRES per la riqualificazione energetica degli edifici con l’aliquota del 65%: questa agevolazione, poi, potrebbe essere “potenziata” per gli interventi sull’edilizia popolare, per la rimozione dell’amianto o per la sicurezza antisismica.
- Confermata anche per l’anno 2016 l’aliquota al 50% della detrazione IRPEF per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 16-bis del TUIR.
- Mantenuto il bonus del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.
- Piano antipovertà con particolare attenzione ai minori.
 
Informazioni
Ufficio Fiscale
Katia Orsetti
tel. 0187.286630
eMAIL orsetti@confartigianato.laspezia.it
 

ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato
Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche