• Cartolibreria di via dei Mille - La Spezia
  • incontro
  • Pasticceria Giubea - Via Cigala, 28 - Sarzana
  • Michelangelo Mancuso - Via Del Prione, 297 - La Spezia
  • Falagnameria Iannacone - Via greti di Durasca - Follo (Sp)
  • Gelateria Nina – V.le Italia, 617 – La Spezia
  • Pannucio Tende
  • La Pucceria - Via dei Mille, 103 - La Spezia
  • Gelateria Riccardo - Via Manzoni, 26 -La Spezia
  • Le Firme In - P.zza Concordia, 57 – La Spezia
  • Pasticceria Perla di Ameglio Fulvio, p.zza Staglieno 33 Levanto.

CONFARTIGIANATO IMPIANTI: BOLLINO BLU E BOLLINO VERDE, PROCEDURE A CONFRONTO

10 Marzo 2010

Confartigianato Impianti ha organizzato un seminario per gli impiantisti idraulici, i manutentori e i termobruciatoristi dal titolo ‘Bollino blu e bollino verde: procedure a confronto’. Per informazioni, tel. 0187.286652 – 0187.286638. 

La legge obbliga le Province e i Comuni con più di 40.000 abitanti ad effettuare accertamenti sugli impianti termici per verificarne lo stato di manutenzione e garantire una corretta emissione di fumi e di conseguenza, una migliore qualità dell'aria e la sicurezza degli impianti stessi. Per questa ragione la Confartigianato Impiantiha organizzato un seminario rivolto agli impiantisti idraulici, ai manutentori e ai termobruciatoristi dal titolo ‘Bollino blu e bollino verde: procedure a confronto’ per spiegare le differenze dei disciplinari e delle procedure. Al seminario sono intervenuti il responsabile delle categorie Nicola Carozza, il funzionario del Comune della Spezia responsabile degli impianti termici Fulvio Chiappini e il funzionario della Provincia della Spezia responsabile degli impianti termici, Silvia Angelini. All’incontro hanno preso parte la maggioranza delle imprese del settore della manutenzione. Per entrare più nel dettaglio, il comune della Spezia e la Provincia della Spezia hanno normato la materia con due disciplinari: il bollino blu (per il comune spezzino) e il bollino verde per tutti gli altri comuni della provincia. I bollini sono un'etichetta autoadesiva composta da tre matrici separabili con lo stesso numero identificativo che devono essere applicate a cura del manutentore, sulla copia del rapporto di Controllo Tecnico che rimane all'utente, da conservare nel libretto dell'impianto. La Confartigianato Impianti ha  promosso l’incontro anche per ricordare che tutti i cittadini hanno l'obbligo di far effettuare le manutenzioni e le analisi di combustione dell'impianto da aziende autorizzate e qualificate. I controlli relativi alle analisi di combustione (fumi) devono essere effettuati, rispettando il D.Lgs 311/06. L’incontro è stato un importante momento di confronto per chiarire problemi e dubbi sulle due procedure. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare alla Confartigianato, tel. 0187.286652 – 0187.286638.

 

 

Formazione
Organizziamo corsi di formazione in diverse aree tematiche
ENERGIA
Pensi che la tua bolletta sia troppo cara?
Online
La formazione quando vuoi!
TG@web
Vai al canale YOUTUBE di Confartigianato